Yandex Store: una delle migliori alternative a Google Play

alternative Google Play

Da tempo gli utenti Android vanno chiedendosi quale sia l’alternativa più concreta e, in secondo luogo, funzionante al noto store online Google Play. 

Store alternativo a Google

Yandex, principale motore di ricerca in tutto il territorio russo, ha recentemente immesso sul Web un proprio Store, dall’evocativo nome di Yandex.Store, una delle migliori alternative a Google Play.

Gli utenti che lamentano blocchi e crash improvvisi della piattaforma creata dall’onnipresente Big G hanno così la possibilità di oltrepassare i confini della stessa reperibilità dell’applicazione (non ultimi, in Italia, i blocchi regionali) avendo a disposizione un prodotto di estrema qualità nella ricerca e monitoraggio di app.

Yandex è disponibile in una versione ufficiale in lingua inglese, ed è considerato da molti, per volume di traffico web e possibilità di ricerca, il “Google russo“.

Yandex Store riesce a competere, in qualità di scelta disponibile, con i maggiori store nostrani e non, offrendo circa 50.000 applicazioni Android in continuo aggiornamento, gratuite e a pagamento, divise nelle classiche categorie: giochi, app dedicate ai social, e strumenti migliorativi per la navigazione.

Come superare i blocchi regionali di Google Play Store

Per ottenere l’applicazione relativa al market, è sufficiente connettersi tramite il proprio device Android al link m.store.yandex.com, oppure in alternativa inserire il proprio numero di cellulare ed ottenere un link download via SMS.

Non mancano i supporti alle applicazioni più note, tra cui Twitter, Opera Browser, Angry Birds, Fruit Ninja, una selezione di giochi provenienti da third parties e numerose altre.

Per installare con successo le app proposte, sarà infine necessario impostare l’, in quanto non provenienti dal mercato ufficiale Google.

Roberta Betti

Appassionata da lungo tempo di tecnologia, videogaming e tutto ciò che verte intorno al mondo della cultura e dell'entertainment: scrivere e seguire innovazione e scoperte che vanno di pari passo con l'età dell'informazione rappresentano per me le priorità principali.