Nintendo 3DS: recensione Zelda Breath of the wild

Dopo l’uscita di Zelda BOTW (Breath Of The Wild) si è riaccesa una fiamma: la passione per la serie, proveniente sia da vecchie che nuovi fans.

Zelda è tornato ad essere un grande titolo.

Zelda Breath of the wildHa avuto il difficoltoso compito di tirare la volata ad una console, Nintendo Switch, che per molto tempo è stata additata perchè mancante d’una adeguata quantità di games reperibili sul mercato.

E c’è riuscito bene, tanto da poter promettere un seguito che può uscire durante la fine di quest’anno (ma è ancora da definirsi).

Cosa si può dire dei vecchi giochi?

Cosa possiamo dire di Majora’s Mask?

L’impatto che ha avuto questo gioco è stato importante anche su 3DS, per se inferiore al successo di  Wind Waker HD (uscito per Wii U, console già in difficoltà).

Chi ha cercato d’entrare nella serie attraverso Majora’s, si sarà trovato sicuramente in difficoltà: ma chissà, può anche darsi che gli sia piaciuto di più.

Nintendo non ha in programma di trasportare i vecchi giochi su Nintendo Switch.

E qjuesto va specificato, così come non ha annunciato nemmeno lo sbarco d’un emulatore Nintendo 64 nel virtual console. Così come non ha annunciato un N64 Classic Mini.

Al momento l’unico modo per giocare tutta la serie in maniera integrale su console moderne è attraverso il 3DS e la Wii U. Grazie a queste due console è infatti possibile accedere ai Remaster e ai titoli originali (con il virtual console) e giocare tutta la serie in maniera completa.

Compreso anche Zelda Breath of the wild (il quale ha una versione per Wii U, naturalmente).

Majora’s Mask 3D è un bel gioco e seppure ha qualche accessorio per aiutare i neofiti della serie, rimane un game abbastanza difficoltoso, anche per coloro che si sono già cimentati.

Un videogames è come un libro aperto sul comodino: non vedi l’ora di chiuderlo. Questo è un gioco rimasto decisamente attuale, nonostante la sua decennale età.

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...