Come installare Android L versione Beta per device Nexus

Come installare Android L versione Beta per device NexusAndroid 5.0 si presenta in una sorprendente versione Beta per Nexus 5 e 7: guida all’installazione rapida

Android L versione Beta, l’installazione su Nexus 5 e 7

A distanza di parecchi mesi dalla prima rivelazione riguardo Android L, la famigerata quanto attesa versione 5.0 del sistema operativo più popolare sulla Terra, continuano a succedersi numerose indiscrezioni riguardo la release ufficiale di versioni beta della stessa.

I possessori di Nexus 5 e 7 potranno, a partire da oggi, sperimentare una versione developer del sistema operativo in maniera del tutto gratuita, seguendo le istruzioni che vi proponiamo.

Ricordiamo innanzitutto che la seguente versione di Android 5.0, essendo per l’appunto Beta, non ha garanzia di stabilità, per cui si consiglia di tentarne l’installazione con la dovuta cautela.

Avendo a disposizione un Nexus 5 o 7 su cui sia stato già effettuato il rooting, è possibile installare il package del sistema operativo accedendo ad Opzioni per SviluppatoriQuesto comando è celato agli occhi dell’utente comune, perciò per abilitarlo occorrerà eseguire 7 tap sul numero di build al menu “Info sul dispositivo”.

Apriremo dunque il menu Opzioni per gli Sviluppatori e selezioneremo Debug USB. A questo punto, sarà necessario avere installati sul terminale ADB e Fastboot, due tool ampiamente utilizzati nel tweaking o nel management delle rooted ROM. Connettendo il device al PC, dovremo poi digitare nel prompt che apparirà il seguente comando: adb reboot bootloader, per accedere alla modalità ripristino.

Allo stesso modo andrà sbloccato il bootloader di sistema, per permettere il caricamento del nuovo OS. Digiteremo “fastboot oem unlock”, dopodiché disconnetteremo e riconnetteremo il device al PC.

Dopo aver decompresso il file zip relativo ad Android L, creeremo una nuova directory in cui inseriremo tutti i file relativi. Quindi, la copieremo all’interno di Minimal ADB e Fastboot, reperibili all’interno delle cartelle software del PC in uso.

Ora potremo cliccare con il tasto destro, avendo cura di tenere premuto MAIUSC, sulle cartelle Minimal ADB e Fastboot. Selezioniamo l’opzione che consente di aprire la finestra di comando e digitiamo adb reboot bootloader.

Potremo ora navigare il sistema sfruttando i comandi tipici del DOS per giungere alle cartelle in cui sono presenti i file di Android L. Dalla finestra del prompt potremo ora digitare il comando flash-all, per far partire definitivamente la procedura.

L’installazione ora occuperà dai dieci minuti al quarto d’ora, dopodiché potremo ottenere un device Nexus con una versione Beta di Android 5.0 funzionante.

Roberta Betti

Appassionata da lungo tempo di tecnologia, videogaming e tutto ciò che verte intorno al mondo della cultura e dell'entertainment: scrivere e seguire innovazione e scoperte che vanno di pari passo con l'età dell'informazione rappresentano per me le priorità principali.

Mondotecno.com utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. A questa pagina forniamo le informazioni sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e come gestirli.