Come sbloccare file in uso e sbloccare cartelle in uso

Come sbloccare file in uso e sbloccare cartelle in uso

Guida all’utilizzo di UnlockMe e Unlocker, programmi gratuiti per sbloccare file in uso e per sbloccare cartelle in uso su sistemi operativi Windows

Sbloccare cartella in uso e file in uso

Scopriamo oggi come sbloccare cartella e file in uso, operazione in cui probabilmente in molti si saranno imbattuti a causa di un mal funzionamento delle opzioni di protezione file di Windows.

Windows, infatti, non permette di operare su file in uso: questo significa che non potrete copiare, cancellare, rinominare o spostare un file mentre qualcuno lo sta usando. E fin qui nulla da eccepire.

Il problema però è che talvolta per qualche piccolo malfunzionamento Windows continua a registrare come in uso file che non lo sono, bloccandone di fatto l’utilizzo. Questo avviene sia in termini di singolo file che di cartella di file.

In questi casi, apparentemente, non c’è nulla da fare. Diciamo che spegnendo e ri-avviando il computer molte volte si risolve il problema. Ma non sempre. Allora per tutti coloro che non vogliono mettersi a spegnere e riaccendere il proprio PC per magari scoprire che non hanno risolto il problema, vediamo come fare con UnlockMe.

Si tratta di un programma semplice da usare che, una volta installato sul PC, si lancia direttamente dal menu contestuale di Windows – quello che appare facendo clic con il bottone destro del mouse – ed è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 2000, Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8.

Come dicevamo UnlockMe è un programma gratuito per sbloccare file e cartelle in uso che elimina qualsiasi problema di riavvio di sistema operativo o blocchi persistenti: quando si trova un file bloccato è sufficiente fare clic sullo stesso e selezionare dal menu a tendina che si apre “UnblockMe”.

Ovviamente assicuratevi che il file che state sbloccando sia effettivamente un file non in uso, altrimenti potreste perdere i dati contenuti nel file, e se bloccate file di sistema, danneggiare il sistema operativo.

Per chi volesse una seconda alternativa, infine, consigliamo Unlocker, il cui funzionamento non differisce da UnlockMe.

Costantino

Da sempre affascinato dalla tecnologia e dall'informatica, opero nel settore della divulgazione informatica da ormai alcuni anni attraverso insegnamento e redazione di contenuti editoriali.