Guida WordPress: l’importanza dei redirect

Supponiamo che tu stia controllando le statistiche del tuo sito su Google Search Console e scopri che alcuni utenti hanno fatto clic su una pagina inesistente sul tuo sito.

Oh no! Questa è una cattiva notizia, perché stai dando un brutta esperienza ai tuoi utenti, e ahimè! Sappiamo quando è importante l’User Experience.

Sì, ma cosa è successo? Il problema è che quelle pagine non esistono nemmeno più sul tuo sito o blog. Google purtroppo non ha ricevuto il promemoria e invia ancora i visitatori alla tua pagina inesistente.

Il redirect, cos’è?

Se modifichi gli URL nel tuo sito WordPress o crei un nuovo post per sostituirne uno vecchio, dovrai impostare un reindirizzamento (il famoso redirect, che sarà il nostro alleato).

Quindi praticamente un reindirizzamento di WordPress ti consente di trasferire i visitatori da un URL inizialmente richiesto a uno alternativo.

Così non farai nessuna brutta figura con i tuoi lettori.

Geniale, vero? E non perderai nemmeno visitatori, perché un utente che non trova ciò che cerca oppure ciò tu che prometti cambia subito strada verso un altro sito.

Ricordati che se non imposterai il redirect, i visitatori del tuo sito web visualizzeranno un messaggio di errore (quel triste errore 404) durante la navigazione nel tuo dominio e il sito perderà traffico.

Allo stesso modo, i motori di ricerca non sapranno pagina web restituire per una query di ricerca. Pertanto, il reindirizzamento delle pagine Web è una parte essenziale per il SEO e fornire la migliore esperienza utente possibile.

Quando fare un redirect?

I motivi principali sono due.

  • Una pagina web non è più attiva e sostituita da una nuova.

Quando i tuoi lettori arriveranno su quella pagina, magicamente saranno indirizzati alla nuova pagina e non si accorgeranno di nulla. Contenti loro e contento il proprietario del sito che non perderà visite.

  • Una pagina web necessita di aggiornamenti immediati.

E’ preferibile non renderla attiva momentaneamente e indirizzare quindi i lettori verso una pagina diversa.

Esistono due tipi di redirect:

  • il 301 quando si vuole spostare una pagina o un sito in modo permanentemente su
  • il 302 quando lo spostamento è temporaneo

I plugin di WordPress per il redirect.

Ci sono due modi principali per fare un reindirizzamento, il modo manuale oppure usare un plugin di WordPress.

Il modo manuale è molto più complesso e necessità di conoscenza di programmazione ed esperienza; invece è molto semplice effettuarlo tramite un plugin di WordPress.

Ecco una lista di plugin disponibili, così in modo semplice tutti noi umani e no web master possiamo fare un reindirizzamento senza alcun problema. (I plugin di WordPress sono la scoperta del secolo!)

Redirection

Già il nome ci conforta; il plugin più usato e più popolare.

SEO Redirection Plugin

Meno popolare ma molto efficace e semplice da usare.

Post Redirect Plugin

Plugin molto completo e presenta molte soluzioni per gestire al meglio il reindirizzamento


 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print