Dipendenti Amazon mandati in ospedale da un Robot

Se ve lo state domandando: non è una fake news, è tutto vero.

Nel New Jersey (USA), 24 dipendenti di Amazon sono finiti in ospedale dopo che un robot ha accidentalmente forato un contenitore di repellente per orsi a base di capsaicina. Si tratta di una sostanza potenzialmente tossica utilizzata anche nei gas lacrimogeni e irritanti.

Tale sostanza, genera una sensazione di bruciore alle mucose, con un dolore anche abbastanza forte quando si tratta di alte concentrazioni in quanto stimola i ricettori per il dolore e in alte concentrazioni può causare morte per paralisi respiratoria.

Nei magazzini Amazon i robot cooperano con gli uomini.

Accade da tempo ormai che i robot coadiuvino gli umani spostando carchi, soprattutto quelli più pesanti, in completa autonomia e senza necessità di supervisione.

Il sindacato dei lavoratori dell’azienda ha dichiarato che «I robot di Amazon hanno messo a rischio la vita delle persone causando gravi conseguenze e gli effetti a lungo termine per oltre 80 dipendenti sono sconosciuti»; il comunicato ha continuato chiedendo il riconoscimento della responsabilità da parte «dell’azienda più ricca del mondo».

Un brutto episodio per l’azienda, che lascia degli interrogativi circa la sicurezza sul lavoro e l’impiego di robot autonomi.

Fonte: Abc News