Ristorazione sul web, com’è cambiata?

Fino a non troppo tempo fa se volevamo andare al ristorante alzavamo la cornetta e prenotavamo un tavolo per la cena o per il pranzo. Erano tempo in cui la ristorazione si affidava per lo più al carteceo, sia per la pubblicità che le informazioni inerenti il locale.

Un biglietto da visita personalizzato (ancora attuale, tutto sommato) e le classiche Pagine Gialle, erano alcuni strumenti indispensabili. Le cose sono un po’ cambiate.

Gestori e clienti possono utilizzare internet , app dedicate, e i vari social network (come Facebook).

L’avvento di internet ha, senza alcun dubbio, modificato radicalmente la ristorazione in Italia, come nel resto del mondo. Si è perpetrata una sorta di mutazione in cui ogni gestore e ogni cliente possono fare squadra per la creazione di utili canali informativi, per tutelare i propri diritti e interessi.

Opinioni online, social network e prenotazione via web nella ristorazione

Leggere le recensioni presenti su internet e spulciare sui profili social network dei vari ristoranti sono tra le opzioni irrinunciabili per tutti coloro che si muovono nell’ambito della ristorazione.

Le prenotazioni via internet, infatti, sono ancora fra i territori più inesplorati per una consistente fetta della popolazione italiana. Le statistiche ci dicono che la classica telefonata rimane, ancora, fra le modalità di prenotazione preferite dagli italiani.

L’evoluzione però sta accadenso sotto il nostro naso, soprattutto grazie alle “agevolazioni” e agli sconti che, molto spesso, i gestori offrono a chi decide di effettuare una prenotazione via web o via app.

Ecco perché la ristorazione oggi punta a sfruttare il web non solo per la prenotazione dei clienti ma anche per la loro accoglienza.

I rapporti tra internet e la ristorazione italiana

Recentemente sono stati pubblicati i risultati di una ricerca molto interessante volta ad analizzare i rapporti tra internet e la ristorazione italiana. Sono stati analizzati i livelli di digitalizzazione dei ristoranti stellati in Italia e di ognuno dei consorzi di tutela. Su un campione di 356 ristoranti stellati e 273 consorzi vari, i risultati ottenuti lasciano riflettere.

Nonostante si siano considerati ristoranti stellati, i risultati possono rappresentare uno specchio importante per quanto concerne i ristoranti di ogni livello, dalle trattorie a quelli più lussuosi.

Indipendentemente dal tipo di struttura, quasi mai i clienti fanno a meno della consultazione di internet prima della scelta del ristorante da prenotare. Convertendo i risultati in termini numerici, 8 italiani su 10 effettuano ricerche sul web prima di andare al ristorante e ognuno riesce a leggere fino ad un massimo di 12 opinioni lasciate da altri utenti prima di scegliere.

La ristorazione sul web vista dagli utenti

Le recensioni, i social network, la condivisione in rete delle foto dei locali possono rappresentare il successo o il fallimento di ogni struttura nell’ambito della ristorazione.

E non è un caso se proprio questo vantaggio è quello più apprezzato da tutti i potenziali clienti di un ristorante.

Un po’ come il buon vecchio passaparola a cui ci affidava in passato, con la differenza che, invece di correre di bocca in bocca, le informazioni corrono da tastiera a tastiera.

La ristorazione sul web vista dai gestori

E i gestori, invece, cosa pensano dell’evoluzione sul web della ristorazione? Sicuramente, vista la piega degli eventi nel corso del 2020, nel Bel Paese quest’opportunità è accolta positivamente.

Complice la pandemia da Covid-19 e il relativo lockdown, sono in molti coloro che si sono dedicati alla ristorazione da asporto e buona parte delle ordinazioni sono pervenute proprio online.

E che dire dell’enorme possibilità che tutti, o quasi, hanno colto nel poter ampliare il bacino dei possibili clienti facendosi trovare direttamente in rete o sui social network?

Volenti o nolenti, questa è la realtà in cui viviamo, un mondo ormai immerso nella tecnologia.


 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print