IPhone 15: recensione completa

Abbiamo atteso un po’ a recensirlo, anche per monitorare meglio pareri e critiche del web. La vendita dell’IPhone 15 è iniziata da qualche mese e ci sembra il momento giusto di fare un primo bilancio per capire se la fama che si è guadagnato è realmente meritata.

Ecco la recensione completa che ne risulta.

Partiamo dal presupposto che l’IPhone 15 è un ottimo telefono e che la Apple cerca sempre di differenziare i nuovi modelli rispetto a quelle precedenti, anche al fine di incoraggiare i clienti a comprarlo, ed anche in questo caso il nuovo 15 è più avanzato del 14 pro uscito lo scorso anno, anche se il divario tecnologico è veramente minimo.

Le principali novità

Tra le prime novità segnaliamo il vetro realizzato ad infusione di colore che è dotato di “Photonic Engine” migliorato, con un’interfaccia animata per visualizzare i widget posta nella parte superiore del display chiamata “Dynamic Island“.

E’ supportata l’Usb-C in sostituzione della vecchia porta Lightning, e questo rappresenta una novità importante, rispondendo con i fatti a quanto richiesto dall’Unione europea in merito alle modalità di ricarica.

L’Usb-C è quindi fondamentale per chi nelle proprie attività quotidiane carica parecchi altri dispositivi Usb-C.

Parlando della batteria, quella del 15 in termini di durata non si discosta molto dal modello precedente e la stessa Apple dichiara che la durata è minore rispetto al 14 pro.

Molti utenti hanno comunque riscontrato che per ottenere una ricarica rapida ed una velocità di trasferimento dati più elevata possibile su un iPhone 15, è fondamentale comprare un adattatore Usb da 20 Watt, che è in grado di ricaricare il telefono fino al 50 per cento in circa 30 minuti.

Fotocamera iphone 15.

Il modulo della fotocamera posta sul retro dell’iPhone 15 ha solo due obiettivi ed è alimentato dal chip A16 Bionic della Apple, quindi lo stesso della precedente versione.

La qualità delle immagini è pertanto migliore solo se confrontata con la precedente versione 13, in quanto l’aggiornamento del nuovo chip A17 Bionic è installato sulle versioni 15 Pro e Pro Max, ma non presente nella versione standard del 15.

L’aggiornamento più importante riguarda la cattura di immagini da 24 e 48 megapixel.

Queste si possono gestire in modalità “Controllo della risoluzione” nelle impostazioni della fotocamera, e quindi il sistema della fotocamera dell’iPhone 15 offre un controllo più dettagliato sulle foto rispetto alle versioni precedenti.

Questa funzione è anche ottimizzata per le riprese in condizioni di luce discreta, mentre se si scatta a .5X, o ultrawide, la fotocamera torna a scattare immagini da 12 megapixel.

Infine, l’iPhone 15 dispone di un’ulteriore opzione di zoom ottico 2X, mentre il vecchio 14 offriva solo zoom .5 e 1X e se non vi interessa lo zoom con teleobiettivo, questa nuova fotocamera principale colma essenzialmente il divario fotografico tra gli iPhone standard e Pro di Apple.

Il sistema operativo.

Anche IPhone 15 utilizza l iOS 17 e tra le novità troviamo la modalità Standby, che può trasformarlo in un tablet quando si mette in posizione orizzontale su un dock di ricarica compatibile.

Altra importante innovazione è la Dynamic Island, che è allo stesso tempo una funzione sia hardware che software, per via del modo in cui Apple ha riprogettato il modulo della fotocamera frontale. In sostanza si tratta di un widget, “vivo” e cliccabile, che utilizza il “foro” nella parte superiore del telefono per mostrare attività come canzoni in riproduzione, conto alla rovescia del timer, e altro.

Sono stati risolti i problemi di surriscaldamento riscontrati sui primi modelli venduti di IPhone 15. In conclusione possiamo affermare che il consenso generale sembra approvare i nuovi aggiornamenti, che questi siano impressionanti, graditi e utili, ma forse un po’ troppo pochi.


Mondotecno.com utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. A questa pagina forniamo le informazioni sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e come gestirli.