Come inviare file pesanti – i migliori siti internet per inviare file

Come inviare file pesanti - i migliori siti internet per inviare fileDovete inviare file pesanti via email? Ecco come superare i limiti di invio file pesanti grazie ai migliori siti internet per inviare allegati pesanti

Programmi per inviare allegati pesanti

Tutti sanno che inviare file pesanti per email è un vero e proprio problema. Si devono superare ben due blocchi :

  • quello del proprio provider di posta che prevede un limite di dimensione degli allegati in uscita
  • quelli del provider di posta del destinatario che prevederà limiti per la dimensione degli allegati in entrata.

A tutto questo si aggiunga il rischio che l’email, con un allegato pesante, venga scambiata per spam e dunque finisca non letta dal destinatario o letta in ritardo.

Insomma: per anni inviare file pesanti è sempre stato un problema, al quale si è tentato di rispondere attraverso vari siti, pensati apposta per assolvere alla questione.

Ora analizzeremo il caso ma sappiate che la tecnologia cloud può essere usata per ovviare a questo problema: in tal caso, in verità, non si invierà il file – visto che questo rimarrà residente nel proprio spazio cloud – ma si invierà un link di accesso allo stesso arrivando al medesimo risultato.

Il destinatario potrà scaricare il file sul proprio PC e, a seconda del tipo di file e del tipo di servizio cloud, anche modificarlo direttamente in Cloud.

Le soluzioni.

Per chi volesse realmente inviare il file pesante alla “vecchia maniera” oppure usare un servizio cloud temporaneo, senza quindi caricare il file pesante nel proprio cloud personale, esistono tante soluzioni.

La prima opzione è rappresentata da DropSend.

Grazie a questo primo servizio si potranno inviare file pesanti fino a 8GB. Il servizio è gratuito per inviare file della dimensione massima di 4 GB e fino ad un limited i 4 invii al mese.

Serve registrarsi gratuitamente al sito, e vi è la possibilità di un invio di file maggiore con un abbonamento che include anche altri servizi, fra cui lo storage di file.

Se non volete avere limiti c’è WeTransfer

E’ senza dubbio il più conosciuto e fra i più utilizzati. Permette di inviare direttamente file pesanti, in modo gratuito, gratis sino a 2GB e senza registrazione al sito.

Il destinatario dovrà scaricare il file entro 7 giorni dall’invio. Trascorso tale termine il file si cancellerà automaticamente. Se si volesse di più allora ci si deve abbonare, ottenendo in cambio uno spazio cloud di 50GB di dimensione.

Per chi limiti ancora maggiori c’è TransferBIGFiles

permette di inviare file fino a 20GB di dimensione. Inoltre mette a disposizione 1TB di spazio cloud per conservare questi file, sottoscrivendo un piano di abbonamento a pagamento.

La versione gratuita invece consente di inviare file fino a 100MB che dovranno essere scaricati entro un qualche giorno dall’invio al destinatario.

Per inviare file pesanti da smartphone e tablet c’è Hightail.

Conosciuto in passato come YouSendIt è ideale: anche in questo caso presenta vari piani di abbonamento con limiti crescenti sui file che è possibile inviare e un piano gratuito che consente di spedire file della dimensione massima di 250MB e con 2GB di spazio cloud a disposizione.

Altro servizio utile alternativo a quelli visti finora è SendSpace

In questo caso il limite di invio di file pesanti è di 300MB estensibile fino a 10GB abbonandosi al servizio a pagamento. I file rimarranno a disposizione per il download per 30 giorni.

EmailLargeFiles personalizza il tempo di conservazione dei file.

Fino a un massimo di 15 giorni e comunque con un limite massimo di 200MB per file. Possiede inoltre un limite massimo di invio consistente in 10 file al giorno.

Il massimo dei file inviabili è offerto da SizableSend.

Piattaforma per la condivisione che permette di inviare file della dimensione di 100GB.

Fino a 5GB si può usufruire del servizio senza pagare, poi il prezzo dipende dallo spazio usato, che può giungere fino ai 500GB.

Va detto che dipende dall’utente decidere quali file cancellare, per cui il mese successivo potrete tornare free semplicemente cancellando i file memorizzati nello spazio cloud, sempre se avete superato i 5GB di invio mensile.


 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print