Mondo cuffie: cosa propone il mercato, vantaggi e svantaggi

Le cuffie hanno una storia molto travagliata. Era, infatti, il 1910 quando un certo Baldwin le inventò ma, sin da subito, furono snobbate perché non si credeva troppo al loro potenziale. Si dovette attendere il 1937 per il lancio sul mercato delle prime cuffie per uso privato: ebbero un successone!

Da allora, il mercato delle cuffie (o auricolari) si è sviluppato tantissimo al punto che molti non riescono proprio a fare a meno di questo accessorio. Attualmente sono presenti diversi tipi di cuffie sul mercato e, tra questi, le cuffie wireless sono indubbiamente quelle che stanno attirando maggiormente l’attenzione.

Nonostante questo molti si domandano ancora se sia meglio optare per i classici auricolari con cavo o se sia più conveniente optare per la nuova tecnologia senza fili. Analizzando vantaggi e svantaggi di entrambe le tipologie, forse, si riuscirà ad avere le idee più chiare.

Cuffie con cavo, pregi e difetti

Le classiche cuffie con cavo sono, indubbiamente, le più diffuse proprio perché la loro invenzione è di molto antecedente rispetto a quelle senza fili. Il vantaggio principale di scegliere questo tipo di cuffia risiede nella qualità del suono.

Questa risulta indubbiamente migliore rispetto alle altre tipologie dal momento che, viaggiando via cavo, non subisce alcuna interferenza.

Gli svantaggi sono più a livello pratico che altro. La sola presenza del filo, infatti, può risultare scomoda in alcune occasioni. Quando si guida, ad esempio, il filo può dare fastidio così come quando ci si dedica ad una corsetta o ci si allena in palestra. E se si desidera utilizzare le cuffie con cavo per effettuare o ricevere telefonate è necessario verificare prima che le stesse siano dotate di un microfono.

Questa componente essenziale per far sì che l’interlocutore ci senta, infatti, non è prevista in tutte i dispositivi di questo tipo. Non meno importante è l’usura a cui vanno incontro i cavi man mano che vengono utilizzati. Nonostante si possano trattare con estrema cautela, gli auricolari con filo sono sempre più soggetti a rottura e, a quel punto, il prodotto non è più utilizzabile.

Cuffie wireless, pregi e difetti.

Le cuffie wireless, lo si è anticipato, stanno prendendo sempre più piede. Nonostante si tratti di una tecnologia molto più nuova, questi prodotti si stanno diffondendo velocemente, riscontrano il favore dei consumatori e saranno, indubbiamente, i preferiti per il futuro. Il funzionamento delle cuffie wireless è molto semplice.

Diversi tipi di tecnologia consentono al suono di arrivare alle cuffie senza la necessità di passare attraverso un cavo. La più diffusa tra tutti è il bluetooth.

Va da sé che il principale vantaggio di una cuffia di questo tipo risieda proprio nella maggiore comodità di utilizzo dovuta alla mancanza di cavi. Un dettaglio non di poco conto specie per coloro che amano vivere al meglio la propria musica anche quando sono in movimento.

E che dire della possibilità di guardare la TV senza disturbare gli altri e mantenendo, comunque, una distanza di sicurezza dall’apparecchio televisivo? Con le classiche cuffiette con cavo questo è praticamente impossibile!

Il difetto principale delle cuffie bluetooth risiede nella loro batteria. Difficile trovare sul mercato una cuffia di questo tipo che ci garantisca più di 10 ore di autonomia, specie se non siamo disposti a spendere cifre troppo grosse. Una volta scariche è necessario attendere almeno un’ora (in certi casi anche due) per effettuare la ricarica completa.

In ogni caso, ormai siamo abituati a questo tipo di compromesso: avere dispositivi pratici che, però, di tanto in tanto occorre ricaricare. Basti pensare agli smartphone che tutti quanti utilizziamo quotidianamente e che hanno bisogno, anch’essi, di essere ricaricati.

Il mercato delle cuffie: meglio il vecchio stampo o la tecnologia attuale?

A questo punto, vista la vastità di modelli di cuffie presenti sul mercato ed in previsione di un numero di dispositivi a disposizione sempre più elevato, appare logico chiederci se sia bene optare per le “vecchie e care” cuffie con cavo o scegliere, invece, la comodità del wireless.

Non esiste una risposta univoca. Le prime saranno comode da portare in tasca, avranno una qualità del suono in cui non esistono interferenze ma sono scomode in varie circostanze, e le abbiamo viste bene.

Dall’altra parte, le cuffie wireless hanno dalla loro parte la praticità d’utilizzo oltre alla qualità del suono prodotto ma la “pecca” della batteria che si scarica.

Sul fronte economico non esistono differenze sostanziali. È possibile acquistare cuffie economiche a basso prezzo (anche di marchi noti ed affidabili) da cui, però, è impossibile pretendere il massimo o ci si può spingere in un acquisto più azzardato per un dispositivo qualitativamente più valido.

Le cuffie con cavo più economiche.

Sony, Pioneer e JBL sono i produttori delle migliori cuffie economiche con cavo del momento Una soluzione ideale per chi desidera una cuffia di qualità spendendo davvero poco. In particolare:

  • Sony MDR-ZX110 sono tra le cuffie con il miglior rapporto qualità/prezzo attualmente sul mercato. Considerato il prezzo, inferiore ai 10 euro, si tratta di un buon prodotto il cui marchio Sony rappresenta già una garanzia di qualità. È lecito non aspettarsi troppo ma con queste cuffie potremo comunque cogliere più dettagli sonori rispetto alle classiche cuffie da smartphone. Design semplice e comodità completano il quadro positivo di questo dispositivo.
  • Pioneer SE-MJ503 offrono un suono qualitativamente paragonabile a quello delle cuffie Sony. Rispetto a queste ultime, però, sono leggermente più comode dal momento che sono dotate di archetti imbottiti. Il design rimane semplice mentre sale leggermente il prezzo d’acquisto che si aggira, attualmente, attorno ai 16 euro.
  • JBL T450 sono cuffie di buona qualità. Si tratta di una delle migliori proposte all’interno del mercato economico delle cuffie. Design essenziale, sono dotate di un cavo appiattito che evita che si aggrovigli e che ci consente di trasportarle in maniera molto semplice. Sono, inoltre, dotate di un comodo microfono. Apprezzata la qualità del suono specie riguardo i bassi. Ascoltandoli non si direbbe affatto che abbiamo alle orecchie un dispositivo comunque di fascia bassa.

Le cuffie wireless di media gamma presenti attualmente sul mercato

Le cuffie wireless rappresentano, lo si è visto, una delle scelte principe nel settore. Scegliere delle cuffie wireless, infatti, significa avere a disposizione un prodotto comodo e versatile perché, innanzitutto, completamente privo di cavi. Di seguito le 3 migliori proposte del mercato al momento.

  • Le Sony WH-CH500 meritano indubbiamente la medaglia di bronzo tra le 3 migliori cuffie wireless che il mercato del momento ci propone. Si tratta di un prodotto dall’elevata comodità dotate di un cuscinetto davvero morbido. La leggerezza è un ulteriore punto a favore di queste cuffie che sono anche dotate della connettività NFC per stabilire gli accoppiamenti in maniera sempre semplice e veloce. Eccellenti le qualità audio così come buono è il prezzo (di circa 35 euro).
  • Altro capolavoro della tecnologia nel settore cuffie è rappresentato dalle Marshall Major II Bluetooth. Nell’utilizzo quotidiano si mostrano all’altezza delle aspettative anche dei più esigenti grazie ad un bel design, ad una comodità ed una qualità del suono molto elevati. Cuffie tra le migliori attualmente in commercio, meritano la medaglia d’argento anche per l’autonomia garantita che sfiora le 30 ore. Il prezzo, in questo caso, sale e si assesta attorno ai 90 euro.
  • Le cuffie Anker Soundcore Space NC si aggiudicano la sfida tra le cuffie wireless. Si tratta di dispositivi in grado di offrire una qualità del suono eccellente ed un’altrettanto elevata eliminazione del rumore che tanto ci infastidisce quando ascoltiamo la musica. Il design si dimostra abbastanza interessante. Per le funzionalità incorporate, queste cuffie offrono molto di più del previsto e si mantengono, comunque, in una fascia di prezzo accettabile (inferiore ai 100 euro).

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...