Google Discover: come migliorare il ranking del sito

Che cos’è Google Discover? Come funziona? Guida pratica all’uso, utile al miglioramento del ranking del nostro sito web.


Proprio adesso che avevi iniziato a sentirti il bullo del quartiere in quanto a ottimizzazione SEO, ranking Google, ads…, cambia tutto. I tempi in cui quando volevi affascinare qualcuno lasciavi cadere nella conversazione con nonchalance la parola “algoritmo”, con tono vagamente misterioso, sono finiti!

La tecnologia corre a folle velocità.

Come un cavallo imbizzarrito in una prateria e chi non riesce a tenerne il passo si trova improvvisamente ad essere considerato un troglodita

E’ un attimo: ti senti una persona informata e con i piedi ben affondati nella contemporaneità, magari anche un po’ finto nerd, e d’improvviso ti ritrovi con una clava in mano e una barba lunga fino ai piedi.

migliorare il ranking del sitoE’ nato Google Discover, tutto un altro modo di intendere la visibilità online e che cambia radicalmente le regole dell’ottimizzazione SEO e del ranking Google.

Non è più una questione di keyword research, tutto cambia drasticamente. La home di Google proporrà contenuti in base alle ricerche dell’utente e le research dirette verranno utilizzate quando si cerca qualcosa che va al di là dei propri feed.

Discover offre un CTR, click through rate, semplicemente spaventoso: si parla di tre volte quello di un sito ordinario.

800 milioni di persone che già utilizzano Google Discover.

Stiamo parlando di una marea umana che si muove ad una velocità imponente verso il futuro della SEO.

L’utilizzo di Discover ha già dato risultati strabilianti: negli Stati Uniti moltissimi siti di grande importanza hanno avuto incrementi di traffico del 20%!

E questo, ovviamente, ne sentenzia un determinante aumento di valore.

Big G cambia il mondo a suo piacimento e chi non si adegua in tempo è fuori. Il dittatore del mondo della tecnologia si sta spostando verso le risposte predittive.

L’utente non deve disturbarsi a fare una ricerca in SERP, è già tutto pronto e selezionato da Google. La minestra è pronta ed è la minestra che vuole Google.

Ricordati di dire che è buona perché chi non mangia la minestra viene buttato dalla finestra.

A buon intenditor…

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print