Email criptate e gratuite? Come salvaguardare la pricacy

E’ passato qualche anno da quando Wikileaks e gli scandali NSA, Prism e Datagate misero sotto i riflettori gravi violazioni della privacy da parte dei governi di tutto il mondo, a danno di comuni cittadini e importanti personaggi del panorama mondiale.

Da quel tempo, se non fosse per l’arresto e il processo a Julian Assange , parrebbe già lontano, eppure ci sono stati importanti passi avanti per tutelare la privacy.

L’argomento rimane delicato e sempre più attuale, e i sospetti su parecchie violazioni non solo non si sono mai placati, ma si moltiplicano. Per non parlare dell’attualissima discussione sull’app che mappa i “quarantenati” di coronavirus.  Zombie che camminano si direbbe, mappati sullo smartphone di ognuno di noi.  Ma questa è un’altra storia…

Per alcuni potrà sembrare fantascientifico…

Sono proprio gli episodi passati a mostrare che non si tratta affatto di fantascienza il fatto che un soggetto terzo (sia il governo americano o altro ente o organizzazione) possa essere interessato alle nostre conversazioni private.

A dimostrazione di ciò ci sono diverse inchieste giornalistiche relative proprio a violazioni della privacy. Con particolare coinvolgimento dei big del settore informatico e l’accusa di cessione dei dati dei propri utenti per trarne ingenti profitti. O per interessi politici.

Eclatante la querelle sulla cessione e la manipolazione di dati da parte di Facebook.

A tal proposito vogliamo presentarvi una lista utile alla salvaguardia di privacy e sicurezza.

Tre servizi web che offrono indirizzi email criptati gratis.
  1. ProtonMail

E’ un servizio di posta elettronica con criptazione end-to-end totalmente sicuro per la nostra privacy, con server in svizzera.

Il servizio si basa su due password: una memorizzata sui server ProtonMail che serve per accedere al proprio account e una criptata e inaccessibile per leggere la posta che, se persa, non può essere recuperata e rende illeggibile il contenuto della posta elettronica.

Lo spazio gratuito riservato per la nostra casella è di 500Mb e il limite per l’invio di email è di 150 al giorno. Maggiori dettagli sulla protezione qui: https://protonmail.com/security-details

  1. TutaNota

Un servizio open source che offre un indirizzo di posta elettronica criptato (End-to-End) gratuitamente, con tanto di app disponibili per i dispositivi mobile.

Sia i messaggi di posta elettronica, i contatti e gli allegati rimangono privati. Il servizio offre una casella email con 1Gb di spazio gratuito.

Il sito ha una grafica pulita, semplice e intuitiva, e già questo è un messaggio che trasmette trasparenza da parte dell’azienda nei confronti degli utenti.

  1. MailFence

Con sede in Belgio, uno dei paesi con la migliore tutela della privacy degli utenti, MailFence offre anch’esso un indirizzo di posta elettronica criptato.

Non è opensource ma garantisce l’inaccessibilità dei dati a soggetti di terze parti.

Come i servizi precedenti, anche in questo caso la criptazione avviene tramite browser e, anche in questo caso, tramite autenticazione a due fattori. Lo spazio gratuito riservato è di 500Mb.


Se sei un professionista che comunica dati importanti con aziende e altri utenti, o anche un semplice cittadino che vuole avere maggiori garanzie in fatto di privacy, apprezzerai sicuramente i tre servizi elencati sopra.

Come inviare mail anonime ovvero come creare e usare email false

Una mail cripata è la soluzione?

Ricordiamo tuttavia che l’adozione di una casella di posta elettronica è una protezione maggiore per i dati sensibili ma potrebbe tuttavia non essere sufficiente in alcuni casi.

Il collegamento a reti VPN e la navigazione tramite rete TOR ad esempio, potrebbero incrementare in modo esponenziale la protezione della tua privacy.

indirizzi email criptati

Esistono altri metodi, come le caselle email temporanee, di cui vi abbiamo parlato.

Ed esiste un terzo metodo, un po’ più paranoico se vogliamo, ma certamente efficace.

Per tutti coloro che amano la privacy in internet e muoversi in modo anonimo, vedremo in questa guida come inviare mail anonime da PC e anche come inviare email false su smartphone e tablet Android.

Inviare e-mail false

La possibilità di inviare messaggi celando il nome del mittente, così come dell’indirizzo, che verranno opportunamente camuffati in modo da non mantenere alcun legame con il sender della mail, è ora concreta grazie a Dead Fake, un servizio rodato in grado di permetterci di inviare mail fake gratuitamente e con una elevata dose di sicurezza.

Avendo presente l’indirizzo mail del destinatario, i passaggi da compiere dalla pagina ufficiale del sito dedicato al servizio sono pochi e semplici: sfruttando i classici campi “To“, “From” e “Subject“, che identificano rispettivamente destinatario, mittente e oggetto della comunicazione come nelle mail classiche, potremo digitare il messaggio personalizzato alla “vittima”.

Unico accorgimento da notare nella creazione completamente casuale del proprio indirizzo mittente fake è il rispetto della formattazione chiave della mail (es. zzzz@yyyy.com), includendo chiocciola e suffisso del nome di dominio.

Digitando un confirm code (i classici Captcha) per inviare il messaggio in tutta libertà, premeremo Send Now per inviare il testo.

Il destinatario riceverà il tutto nel giro di pochi secondi, e noterà nel campo mittente quanto da noi specificato in fase di stesura della mail.

Le indicazioni suggerite per lo sfruttamento di software o servizi Web per l’invio di mail fake si equivalgono; tuttavia le policy di conservazione degli IP dei sender possono differire da sito a sito, rendendo il mittente eventualmente reperibile in caso di necessità.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print