Tutti i modi per utilizzare una chiavetta usb

Tutti sanno che la chiavetta usb è utile per trasferire i dati da un computer all’altro o semplicemente conservarli in essa, come se fosse un mini-hard-disk esterno.

Ma non tutti sanno che la chiavetta usb ha altre molteplici funzioni parecchio vantaggiose.

Una chiavetta usb può bloccare e sbloccare il computer.

Lo sapevate? Se si scarica il programma Predator (gratuitamente disponibile in rete), si ha la possibilità di bloccare o sbloccare il computer. Se si rimuove la chiavetta rimane bloccato e verrà risbloccato al suo reinserimento.

utilizzare una chiavetta usbAnche per quanto riguarda la connessione internet una chiavetta usb può esser di grande aiuto. Semplicemente memorizzando il profilo wireless di una rete in questione all’interno della chiavetta, si può usare la chiavetta usb per collegarsi alla rete senza digitare la password di nuovo.

Si può persino installare un vero e proprio sistema operativo portatile all’interno della propria chiavetta.

Così facendo è possibile navigare su internet o creare file all’interno di un dispositivo senza lasciare la minima traccia delle operazioni svolte.

Un po’ come succede per la navigazione in incognito da brwoser.

Potenziare la memoria Ram di un computer.

Banale se ci pensate, eppure possiamo annoverarla fra le funzioni utili di una chiavetta usb.

Avete capito bene: dopo aver avviato la cartella della chaivetta, basta cliccare sulla voce “aumenta la velocità di sistema”. Successivamente, è necessario selezionare ReadyBoost e la velocità del computer aumenterà grazie allo spazio disponibile sulla chiavetta.

Portarsi Office appresso : nella chiavetta USB.

Per tutti coloro che lavorano al PC ma spesso hanno bisogno di utilizzare altri dispositivi, ecco una soluzione con cui è possibile, tramite la chiavetta usb, asportare Open Office in versione Portable.

Si tratta di un pacchetto Office gratuito che può esser utilizzato su altri pc , seppure risieda solamente sulla chiavetta.

Una chiavetta usb può avere molte più funzionalità.

Non solo semplice archiviazione dei file : ma se si riesce ad ordinare al meglio i file al suo interno, funzionerà ancora meglio.

Si può infatti installare una utility chiamata Portable Apps, che permette di creare un semplice menu con tutti i programmi e le cartelle all’interno della chiavetta usb.

Trasformare la penna USB in un piccolo sistema operativo.

Un sistema “Live” è inteso come una versione di Windows, Linux o altri (ufficiali e non) che possono sostare temporaneamente nella RAM del PC per situazioni d’emergenza o che richiedono una pulizia rapida ed assoluta dopo aver completato l’operazione.

Per le chiavette USB vi è qualche eccezione visto che è possibile anche salvare alcuni contenuti al suo interno. Qualche esempio di Live OS è Tails, ma è possibile personalizzare una grande gamma di sistemi operativi per fare lo stesso.

Possiamo personalizzare la nostra USB key anche installando una vasta gamma di software.

Sistemi come quelli di PDQ Deploy sono spesso personalizzati per installazioni effettuate tramite la rete interna, ma è possibile che anche una penna USB sia capace d’installazioni con con un semplice click.

Decisamente utile se dobbiamo ripetere l’operazione più volte, ad esempio di un sistema operativo, su più PC con una installazione a specchio (cioè identica) su diversi device.

Chiavetta USB come chiave d’accesso.

Ne è la riprova Predator , che permette di trasformarla in una chiave d’accesso. Sarà possibile bloccare il nostro PC quando le chiavetta USB è disinserita. Eventualmente possiamo criptare più chiavette per svolgere lo stesso scopo, o su che base di frequenza è possibile accedere al PC. Molto completo, e soprattutto sicuro.

Più raro l’uso delle USB key al pari di Keyloggers.

Un utilizzo non molto narrato. Un Keylogger è, naturalmente, un programma invasivo atto a registrare tutto quello che viene effettuato nel PC (più che altro, scritto).

Il contenuto viene poi mandato altrove: sulla rete oppure, appunto – nella pendrive. Esistono diversi programmi con il quale potete installare un Keylogger nella penna, ma vi consigliamo sempre di farne un uso legale o personale. Magari per memorizzare in spazio a parte ciò che regolarmente scrivete sul PC.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print