Acquistare un nuovo Smartphone: a quali errori fare attenzione

Acquistare un nuovo smartphone non è mai semplice! La vastità di smartphones disponibili sul mercato, infatti, offre un tale imbarazzo della scelta che spesso non si riesce a fare la scelta migliore. Ma quali sono, in particolare, gli errori a cui bisogna stare attenti prima di effettuare l’acquisto?

Seguire i propri gusti è importante ma non sufficiente. Vediamo, di seguito, i 5 errori che si compiono più frequentemente.

Non sottovalutiamo le nostre esigenze.

Nello scegliere uno smartphone non bisogna mai sottovalutare quelle che sono le nostre reali esigenze. Non è raro, infatti, che ci si ritrovi insoddisfatti dello smartphone già a poche settimane dall’acquisto. Questo avviene proprio perché non si è fatta la scelta corretta. Un tipico esempio è quello di coloro che acquistano uno smartphone ricco di funzioni, magari anche costoso, ma di cui non se ne utilizzano che un paio.

Per evitare una delusione, dunque, è bene non tralasciare gli aspetti principali dello smartphone: la memoria (meglio che questa non scenda mai sotto i 64 GB), la prestazione, l’autonomia, le qualità fotografiche. Uno smartphone con delle carenze in questi aspetti rischia di diventare un problema molto presto.

Non verificare la disponibilità degli aggiornamenti futuri.

Per poter funzionare al meglio nel tempo, lo smartphone deve poter ricevere aggiornamenti software nel corso della sua vita. Ecco perché non verificare che, in futuro, ci saranno aggiornamenti futuri è un errore molto grave.

In caso di mancanze, infatti, ci saranno problemi a livello di sicurezza, non si otterranno miglioramenti nelle funzionalità né funzioni aggiuntive. Indispensabile, quindi, informarsi bene per comprendere se il dispositivo scelto verrà aggiornato con il passare degli anni. È bene ricordare, comunque, che un problema di questo tipo è normalmente più frequente tra i dispositivi più scarsi.

Non accontentarsi del primo smartphone che capita.

Lo abbiamo anticipato: il mercato degli smartphone è molto vasto e i modelli tra cui scegliere sono davvero tantissimi. La fretta, però, è sempre cattiva consigliera per cui è indispensabile non accontentarsi del primo dispositivo trovato.

Visionando altre tipologie, magari, potrebbe capitare di trovare uno smartphone più soddisfacente. Molte volte, tra l’altro, occorre non farsi convincere dai commessi del negozio che, indicando un modello piuttosto che un altro, potrebbero voler vendere lo smartphone per mere esigenze di magazzino.

Attenzione al prezzo.

Uno smartphone, non vi è dubbio, deve avere un ottimo rapporto qualità/prezzo. Se, però, si sta per acquistare un midrange dal prezzo abbastanza alto (tra i 250 e i 300 euro) è bene verificare che, aggiungendo una cifra minima, non si riesca ad acquistare un dispositivo di fascia superiore.

Non è raro, infatti, che succeda e che si possa, con pochi euro in più, avere un prodotto che duri più a lungo e che ci dia maggiori soddisfazioni.

Verificare gli smartphone acquistati all’estero

E se ci si trova all’estero e si decide di acquistare uno smartphone? In questo caso, specie per i dispositivi cinesi e per quelli di oltreoceano.

Potrebbe capitare, infatti, che i dispositivi funzionino su frequenze diverse e che, proprio per questo motivo, risulterebbero inutilizzabili in Italia.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print