E-commerce : gli Smartphone più venduti in Italia

Ecco la classifica degli smartphone più venduti a Giugno 2021. Troviamo  tendenze, rispetto alle vendite,  che tracciano le preferenze dei consumatori e l’andamento del mercato.


La classifica mostra il “sentimento”.

I risultati mostrano quanto facciano breccia nei nostri gusti i device (tanti) che oggi compongono il paniere di scelte degli acquirenti.

Emergono già molti elementi di distinguo rispetto agli anni passati.

I dominatori del mercato europeo e mondiale erano, sostanzialmente, 2 :

  • Apple (con il proprio Iphone in ambiente IOS)
  • Samsung (basato completamente su Android)

Tutti gli altri distanziati, in perenne e apparentemente ardua rincorsa. Beh.. molto è cambiato nel giro di meno di un decennio.

Oggi i dominatori sono nomi meno familiari, da Oppo a Xiami, gran parte cinesi, che hanno invaso i negozi con prodotti dall’ottimo rapporto qualità prezzo. E questo basta, spesso, per conquistare i consumatori.


Classifica degli smartphone più venduti aggiorn. al 25/06/2021
posizione marca / modello fascia (€) display Memoria(GB)
1 Xiaomi Poco M3 Pro 5G 167,00 128
2 Xiaomi Redmi Note 9 134,00 6.53″ 128
3 Oppo A52 139,00 6.5″ 64
4 Xiaomi Redmi 9C 139,00 6.53″ 32
5 Apple Iphone 12 799,00 128
6 Poco X3 Pro 253,00 6.67″ 256
7 Samsung Galaxy A02s 119,00 6.5″ 32
8 Xiaomi Poco M3 Pro 166,00 6.5″ 128
9 Xiaomi Redmi Note 10 Pro 300,00 6.67″ 64
10 Samsung Galaxy A32 247,00 6.4″ 128

(fonte : Amazon bestseller , senza dubbio uno dei maggiori reseller on line).


Dalle prime rilevazioni del 2016 è cambiato tutto.

Con buoni/ottimi prodotti, supportati da un adeguate promozioni, anche i giganti (Apple e Samsung) sono scalabili e persino battibili.

Iniziamo dai due costruttori in cima a tutti i rapporti di vendita : Samsung e Huawei.

Non è più una sorpresa: è noto ormai da tempo quanto i cinesi di Huawei, dopo anni di dominio fra le preferenze del pubblico, hanno lasciato il passo a Oppo e soprattutto Xiaomi.

Gli smartphone protagonisti della storia di Huawei, Huawei P10 , Huawei P8Huawei P9 hanno dominato per oltre 2 anni tutte le classifiche di vendita. E d’altrone basterebbe guardarsi in giro per rendersi conto di quanto la “serie P” sia molto diffusa nel nostro Paese.

Ma con l’abbandono del sistema operativo Android, a seguito della guerra commerciale USA-Cina portata avanti negli scorsi anni dal presidente Trump, i produttori cinesi abbiano segnato il passo, e indietreggiato molto.

Fino al punto di scomparire dalle posizioni alte delle classifiche di vendita.

Eppure Samsung ha fatto centro tornando in alto con la serie “Galaxy A”, e alcuni modelli più economici.

…E il resto è Xiaomi.

Ora invece è chiaro quanto un po’ di investimenti in Marketing abbiano ripagato Xiaomi.   Grazie al suo spinto low cost in comunione alla qualità di buona parte dei suoi prodotti, ha convinto i consumatori.

Il suo Poco M3  occupa la prima posizione, mentre altre 4 posizioni nelle prime 10 sono appannaggio del costruttore.

La (quasi) assenza di Apple.

I brand low cost contemplano da sempre un maggior numero di pezzi. Ma questo non significa necessariamente valore. Apple lo dimostra perseguendo la sua politica di fascia alta, che prevede due aspetti :

  • permettersi ricerca per essere precursore nella tecnologia
  • mantenere un’immagine “esclusiva”, oggetto del desiderio

Una politica (quella di Apple) che produce scarti di valore decisamente più alti. Eppure il suo Iphone 12 compare al 5° posto della classifica di vendita.

I dati vanno letti bene.

Ricordiamo infatti che la classifica sopra è redatta in base ai dati di vendita di Amazon, che pur essendo l’e-commerce per eccelleza e il leader di mercato nelle vendite, non è il solo canale.

Pertanto la classifica rappresenta le tendenze di uno dei maggiori canali di vendita. Non l’unico.