Recensione Smartphone: XIAOMI MI 9 BLACK

Chi ricorda il modello Mi Mix di qualche anno fa sa bene che Xiaomi non è solo “un’altra marca cinese” nel mondo smartphone.

Questo Mi9, ancora più in tinta Black, lo dimostra perfettamente con lo stesso look moderno e minimalista già adottato dai giganti Apple e Samsung.

Lo spessore ridotto, neanche otto millimetri, rende il dispositivo ancora più futuristico.

Restano criticabili le dimensioni e il peso (quasi 180 grammi), ma del resto con oltre 6 pollici di schermo non si può fare molto.

Selfie professionali, a prova di social.

Il punto forte di questo modello resta la fotocamera e l’intero impianto ottico: 48 megapixel di risoluzione massima parlano da soli. Non vi bastano?

Il Mi9 Black può anche registrare video a risoluzione 4K e 60 fotogrammi al secondo, perfetti per la vostra nuova TV da 50 pollici che avete appena messo in salotto.

E i selfie non saranno più gli stessi, grazie alla risoluzione FullHD della fotocamera frontale.

CPU e RAM per tutte le occasioni.

Se siete fan(atici) delle specifiche tecniche sarete contenti di sapere che il Mi9 ha ben 6 gigabyte di Ram e una CPU da ben 8 core e 2,2 gigahertz di frequenza.

Per chi non mastica il linguaggio tecnologico, sappiate che non vi darà alcun problema né con l’uso base (Whatsapp e simili) né con i giochi, considerato il chip grafico Adreno 640.

Ciò detto, molto dipende dal modo in cui sono programmati gli stessi giochi e da quanto “spremono” la batteria.

Nessun difetto? Non proprio.

Proprio la batteria, in rapporto alla risoluzione dello schermo (2340×1080 pixel) può essere un problema con l’uso intenso o in zone a scarsa ricezione. Così come il peso e le dimensioni non certo ridotte, ma ormai diventate standard per gli smartphone più recenti.

Mancano anche la radio FM e la memoria espandible ma con una dotazione di 128GB sarà difficile “riempire” il telefono.

Considerando che si trova a meno di 270 Euro, sono difetti trascurabili in rapporto alla versatilità ed estetica offerte da questo Mi9 Black.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...