Mercato smartwatch: tira ancora?

Dalle più recenti rilevazioni effettuate dalla società Canalys, che effettua analisi statistiche rivolte al mercato delle tecnologie, nel secondo trimestre di quest’anno il mercato degli indossabili è cresciuto a livello globale di sei punti percentuali, dopo che i precedenti sei mesi avevano registrato livelli di decrescita.

Questo aumento corrisponde a quasi 45 milioni di unità spedite in tutto il mondo.

I numeri di questa crescita a livello globale.

Questo successo si è ottenuto grazie all’affermazione sul mercato dei modelli chiamati smartwatch entry-level, che da soli hanno raggiunto quasi il 45% delle quote di mercato dei dispositivi venduti, seguiti dagli smartwatch classici, con una quota del 37% e con un 18% di quote, troviamo gli Smart band basic.

Tra i produttori con le migliori vendite svettano Xiaomi, Huawei, Huami e alcuni produttori indiani, come Fire-Boltt e Noise.

La forte crescita di questi ultimi è principalmente dovuta alle politiche commerciali che hanno visto gli indiani lanciare sui mercati i loro dispositivi con un costo medio inferiore ai 20 dollari.

Ma anche al lancio di nuovi modelli da parte di Huawei e Xiaomi.

Apple mantiene comunque la prima posizione tra le vendite, che nonostante un calo del 3% subìto sempre nell’ultimo trimestre, si attesta su un market share del 18%.

Segue stabile Xiaomi con una quota dell’11% seguita a sua volta, con un 10%, da Huawei. Nelle ultime posizioni troviamo i produttori indiani: Noise e Fire_Boltt , rispettivamente con l’8 ed il 7%, che incrementano del +93% e dell’ +86%. Il mercato globale è quindi stato fortemente spinto da questi ultimi produttori.

Quasi sono i prodotti da considerare e come orientarsi

Come abbiamo visto il mercato si divide tra :

  • produttori storici, che producono smartwatch con prezzi medio-alti
  • nuovi produttori che si stanno rivolgendo soprattutto sui modelli basic

Fra questi ultimi abbiamo i fitness watch, che hanno avuto un forte incremento di vendita generato anche dai tanti consumatori che hanno imparato ad utilizzare abitualmente questi dispositivi.

La spinta dei modelli economici si è comunque avuta grazie e soprattutto al mercato interno indiano, infatti l’enorme incremento delle vendite di questi produttori, si rivolge principalmente al mercato interno, ma tali numeri hanno aiutato il mercato degli smartwatch nella crescita media globale.

Numeri che danno l’idea di come l’India possa, in un vicino futuro, ampliare le fasce di vendita, inserendosi sui mercati dell’elettronica grazie all’estrema economicità dei suoi prodotti.

Le prospettive future degli Smartwatch.

Gli analisti, ritengono che il mercato degli indossabili manterrà questo trend di crescita, con prospettive che si spingono almeno fino al 2027.

Sono diversi i fattori economici che orientano i dati verso questa tendenza positiva: ovviamente Apple mantiene il suo fascino pur proponendo modelli di fascia alta anche di prezzo (o forse proprio per questo).

Cinesi e coreani, grazie allo sviluppo delle tecnologie, riescono a tenere botta sui loro mercati di approdo.

Ma è la forte propensione degli utenti a spingersi verso l’acquisto di modelli basic, con prezzi che abbiamo visto possono arrivare anche a scendere sotto i 20 dollari, che rafforzeranno le ampie prospettive di crescita.

I brand che producono gli economici, già oggi sono partiti proponendo funzionalità avanzate, e questo li rende sicuramente più appetibili. Pur se si approccia ad un utenza che nutre ancora poca familiarità verso gli smartwatch.

Mondotecno.com utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. A questa pagina forniamo le informazioni sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e come gestirli.