Smartwatch : come evolve l’indossabile per eccellenza

Viaggio nel mercato degli smartwatch, come sta evolvendo il prodotto, descrizione della gamma di prodotti oggi più rappresentativi di questo settore della tecnologia.

Vengono chiamati orologi intelligenti, proprio come fosse un estensione del loro tipico nome nell’ambito del settore tecnologico, comunemente detto Smartwatch.

Gli Smartwatch non sono più gli stessi di qualche anno fa.

Se vogliamo essere sinceri su questa tipologia di prodotto, dopo una prima rincorsa dietro alla necessità di possederne uno, è diventato un utile compagno per il quotidiano vivere di molti.

Sicuramente in modo più completo se abbiamo a disposizione anche uno smartphone adeguatamente equipaggiato e compatibile.

Qui sopra riportiamo le stime fatte da IDC sulle quote di mercato e le vendite di prodotto nel 2019.

Tanto è stato detto e molto ancora vi sarebbe da raccontare sugli orologi di nuova generazione.

Ormai  considerati anche veri e propri salvavita.

Grazie alle ultime funzioni relative all’elettrocardiogramma, la quantità di ossigeno nel sangue, e altri fattori ancora, non necessariamente legati all’attività sportiva.

Questi fattori da monitorare sono comuni ad ognuno.

Come se non bastasse, le quantità di notifiche che possono ricevere e le funzioni che possono attivare sono diventate più estese. Ad esempio possiamo considerare il prodotto, a tutti gli effetti, un estensione dello smartphone e non più un semplice duplicato. E questo ultimo aspetto è mutato nel tempo.

Dopo una iniziale sbornia da rincorsa, dicevamo prima, probabilmente i produttori hanno compreso che lo smartphone rimane ancora un elemento insostituibile. Ecco che quindi nasce la logica dell’estensione:

  • Può rispondere a chiamate
  • Rispondere a messaggi
  • Comandare vari dispositivi SmartHome.

Vogliamo qualche pratico esempio?

Ecco come come gli orologi di nuova generazione hanno mutato pelle e sono diventati un elemento che si appresta a diventare indispensabile. Con 2 esempi pratici.

Apple Watch Series 5

Apple continua ancora a dominare questo segmento di mercato. In fondo è stata la prima a credere nel prodotto e offrire un indossabile capace di controllare eventuali problemi cardiaci o un battito irregolare.

Secondo Cupertino il software può capire se vi sono attacchi cardiaci in corso. Possiede la rilevazione della caduta, integra Siri per impartire ogni tipo di comando abbiamo in mente.

Pur se costa fino a 590 euro (versione con GPS e Cellular) e alcune delle sue funzioni possono essere connesse solo ad un iPhone per funzionare, è la cima del buon esempio di come si costruisce uno Smartwatch: esteticamente futuristico, ma semplice, e con tutte le funzioni necessarie ad accomodare attività sportive e salutari.

Huawei Watch GT2

E le alternative in ambiente Android? Parecchie.

In questo caso il GT2 di Huawei è uno dei modelli più interessanti che è possibile procurarsi fra le nuove uscite. Il costo è parecchio inferiore (circa 200-210 euro) e a differenza di certi Smatwatch che tendono a presentare un design a quadrato, il GT2 ha invece la tipica forma tonda dell’orologio sportivo.

Non è equipaggiato come altri device analoghi : non integra il 4G ,  non presenta elementi  particolarmente avveniristici, ma è comunque costituito della base essenziale di ogni Smartwatch.

  • Funzionale
  • dura a lungo

…e fornisce una vasta gamma di funzioni dedicate sia allo sport che alle attività d’ogni giorno.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print