Ecco Telegram, rivale ufficiale di WhatsApp

Telegram l'applicazione simile a whatsapp ora è alternativa a WhatsappCosa è e come funziona Telegram, l’applicazione che si propone ormai come la reale alternativa a Whatsapp.

Complice il passaggio di proprietà a Facebook nel 2014  e una discontinuità del servizio curiosamente capitata nei giorni in cui WhatsApp si preparava ad approdare nelle mani di Mark Zuckerberg, la celebre applicazione di messaggistica online ha vissuto qualche momento di impasse, ed è proprio durante i (seppur pochissime) down di Whatsapp che molti utenti si sono resi conto di poter uscire dagli schemi e ricorrere a delle alternative ugualmente efficaci.

L’app Telegram ha così conosciuto un nuovo successo, del tutto inaspettato, a detta degli stessi inventori e proprietari dell’applicazione. Durante il blackout, durato circa quattro ore, di WhatsApp, gli utenti mondiali non si sono fatti scrupoli ed hanno preferito accorciare i tempi downloadando il servizio di messaggistica di origini russe, prima un po’ meno conosciuto alle masse.

Passaparola per passaparola, Telegram si è ritrovata quasi a propria insaputa alle vette delle applicazioni maggiormente scaricate per iPhone: i dati aggiornati ad inizio 2016 contano lo sfondamento del tetto di 100 milioni di persone che in 48 paesi lo utilizzano e spesso lo preferiscono a WhatsApp, dimostrando di poter andare ben oltre a ciò che è trend o mainstream.

Telegram è una applicazione stabile, una sorta di clone evoluto della stessa WhatsApp.

Una volta installata, si ha la possibilità di visualizzare stati online, allegando materiale multimediale, includendo le coordinate GPS. Fatto del tutto rilevante, è un’applicazione open source: le API che la costituiscono, così come il protocollo di comunicazione online, sono liberamente redistribuibili.

Papa Francesco la utilizza e grazie a circa 350 mila nuovi utenti ogni giorno Telegram è diventata in poco tempo una tra le app di messaggistica più utilizzate e popolari : a farla apprezzare va segnalata l’importanza che viene data alla privacy, con tutte le conversazioni criptate con una chiave a 256 bit e la possibilità di stabilire conversazioni cifrate punto-punto.
Ma non solo :  Telegram funziona in cloud, questo permette di far si che le chat siano sempre sincronizzate su ogni dispositivo in uso , il risultato è che a differenza di whatsapp l’utente non sia legato ad unico device, ma possa ritrovare le proprie chat in ogni strumento in uso.

App Gratuita e disponibile per 8 piattaforme : Android, IOS, Mac, Linux, Windows e Windows Phone. Vi si può accedere anche da browser.

Telegram permette di registrare messaggi vocali, condividere gif, video, foto,  creare gruppi fino a mille persone alle quali puoi inviare file fino a 1.5 GB.

E che dire degli stickers : molto simili alle emoticon delle chat di WhatsApp o Facebook,  sono personalizzabili da ogni utente.

Come con Snapchat o  BBM, con Telegram è possibile creare conversazioni segrete che si autodistruggeranno su decisione dell’autore del messaggio stesso e le spie sono avvisate : Telegram segnala con una notifica se si è spiati da uno screen shot.

 

Solo un po’ di storia :  Fondato nel 2013 dai fratelli Nikolai e Pavel Durov, i fondatori del social network russo VK ,  Telegram LLC è un’organizzazione senza scopi di lucro, non collegata a VK,  con sede a Berlino.

Nikolai ha creato il nuovo protocollo MTProto sul quale Telegram è basato mentre Pavel ha fornito sostegno finanziario e infrastrutture attraverso il suo fondo Digital Fortress. E l’ascesa è di tutto rispetto : il 24 marzo 2014 Telegram ha annunciato di aver raggiunto i 35 milioni di utenti attivi mensilmente e 15 milioni di utenti giornalieri, il 15 settembre 2015 c’erano 60 milioni di utenti attivi al mese, mentre a febbraio 2016 si sono raggiunti i 100 milioni di utenti attivi mensili, 350.000 nuovi utenti al giorno e 15 miliardi di messaggi scambiati giornalmente.

Un’ottima rivincita, dunque, dei sistemi di comunicazione alternativi sulle scelte più blasonate proposte dal canone dominante.

Per maggiori informazioni, trovate il sito internet Telegram qui: https://telegram.org/

Per downloadare Telegram per Android clicca qui.

Per downloadare Telegram per IOS clicca qui.