Guida: utilizzare Whatsapp su due telefoni Android in contemporanea

WhatsApp su due telefoniUtilizzare WhatsApp su due telefoni contemporaneamente è possibile con un piccolo crack del software che vedremo come fare.

Come avviare whatsapp su due smartphone contemporaneamente

WhatsApp, applicazione di messaging per dispositivi portatili, è una delle più diffuse alternative di chat al mondo, dopo la chiusura inesorabile del servizio gratuito offerto da Windows Live Messenger.

Malgrado negli store dedicati ai vari sistemi operativi handheld esistano ottime alternative, talvolta con maggiori funzioni, essa rimane leader incontrastata nelle comunicazioni.

Una delle funzioni di cui Whatsapp è esente, però, è la possibilità di comunicare con più dispositivi contemporaneamente, come ad esempio può essere in una configurazione pc-smartphone-tablet.

A tale difetto è però possibile una soluzione.

Potendo sfruttare le procedure di rooting , ovvero lo sblocco completo del dispositivo per ottenere una gestione migliore da parte dell’utente.

Ecco i primi passaggi :

  • Occorre installare sul primo dispositivo WhatsApp (reperibile su Google Play)
  • configurare in esso il proprio numero telefonico (come si fa di solito)
  • scaricare Titanium Backup e installarlo su entrambi i dispositivi.

Titanium backup è uno dei più potenti tool di backup per Android.

Avviandolo sul primo dispositivo, dovremo compiere un backup completo di applicazione Whatsapp più i dati inerenti. Nella cartella dedicata a Titanium ora saranno disponibili tre file :

  • “com.whatsapp-612bdc4183d4d3baea2129671d73a4e8.apk“,
  • com.whatsapp-20121001-200700.properties
  • com.whatsapp-20121001-200700.tar“.

I tre file andranno copiati e trasferiti nel folder di Titanium Backup del secondo dispositivo. Una volta compiuto il trasferimento andrà riavviato, dopodiché accedendo al menu del programma di backup selezioneremo la voce relativa a Whatsapp, scegliendo poi Ripristinare solo i dati.

Terminato questo task, sarà possibile avviare il software di messaggistica e sfruttare la nuova funzione di condivisione, che permetterà al programma di direzionarsi su entrambi i dispositivi coinvolti.

Insomma, come avrete capito la possibilità c’è, la procedura l’abbiamo spiegata.

Magari non sarà alla portata di tutti, soprattutto perchè potrebbe risultare un po’ macchinosa, ma d’altronde è necessario ricordare che l’applicazione funziona in modo univoco sul numero telefonico, e questo passaggio ad oggi non è eludibile in toto, se non con il workaround indicato.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. marco nerli ha detto:

    si bellaguida, magari sarebbe carino sottolineare il fatto che titanu backup richiede i permessi di root

    • Gianni ha detto:

      Infatti lo dice… Quando dice sfruttando le procedure di rooting quello intende…