Ecco i PC portatili per i dipendenti in smart working

Ecco i 5 PC portatili più adatti ai dipendenti di aziende che hanno scelto lo smart working. Di seguito  recensioni e consigli in base ai metodi di utilizzo e al rapporto qualità/prezzo.


C’è chi deve accettare la realtà e chi invece l’accoglie con felicità. Lo Smart Working sta diventando sempre più necessario e popolare, perciò bisogna anche sapersi equipaggiare per questo scopo. In genere non bisogna avere molto, solo un PC capace di gestire tutte le applicazioni che funzionano in remoto…e che magari può essere portato in giro per casa così da poter lavorare ovunque, senza mancare magari d’una buona connessione Wifi ed una webcam sopra la media. D’accordo: sono un sacco di cose. Per questo bisogna scegliere il prodotto adatto.

Ecco dunque i 5 PC più adatti allo Smart Working, con diversi punti di forza.

Microsoft Surface Pro – prodotto base in ambiente Smart.

Il Surface Pro non è uno dei prodotti più azzeccati in rapporto qualità prezzo. Costo a partire da 870 euro e fino a 1000 euro, a seconda della versione scelta.

E’ un device che sembra fatto appositamente per lo Smart Working.

Leggerissimo, può essere appoggiato ovunque grazie alla sua base integrata, e la batteria può durare intorno alle 9 ore. Il Display Touchscreen PixelSense è capace di riprodurre una risoluzione di 2736×1824 – molto elevato – ed il resto della composizione può accontentare tranquillamente tutte le necessità medie dell’utenza Business.

Lenovo IdeaPad S340 – per tasche inferiori, per lavorare soprattutto sul Web

L’IdeaPad S340 è un Chromebook e come tale non monta Windows come sistema operativo ma Chrome OS. La sua composizione è modesta: processore Intel Celeron N4000, 4Gb di RAM e 64Gb di memoria interna basata su eMMC.

Per 370 euro, è una spesa accessibile a tutti.

E’ l’ideale se l’impegno professionale si concentra sull’uso di un browser come Chrome.

Huawei MateBook D – una via di mezzo efficiente e a costi contenuti

Se invece potete permettervi “qualcosa di più”, Huawei offre un portatile a 650 euro con delle caratteristiche interessanti. Ad esempio, monta un processore AMD Ryzen 5 3500U e 8Gb di RAM. Inoltre è dotato di una SSD da 256Gb.

Lo schermo Full View a bordi sottili è capace di visualizzare contenuti in Full HD senza problemi. Piccola pecca nella Webcam, integrata nella tastiera, leggermente scomoda da usare.

Lenovo IdeaPad C340 – l’ottima alternativa al Surface Pro

Se il costo del Surface Pro vi sembra troppo, Lenovo propone un Notebook che può essere trasformato in Tablet, con uno schermo da 14 pollici in Full HD.

La sua composizione conta su un processore Intel Core i5, 8Gb di RAM DDR4 e 512Gb di SSD. E’ possibile accedere a varianti più potenti, ma già questa versione è perfetta, al prezzo di 710 euro.

Apple MacBook Air – soprattutto per i fanatici di Apple

Apple, in fondo, ha sempre basato buona parte dei propri prodotti su di un potenziale uso Business. Il MacBook Air rispecchia questa filosofia: è potente e aggiornato.

Il solito consiglio, quando si parla di Apple, rimane : questo prodotto meglio si adatta laddove i sistemi con cui dovete lavorare in remoto siano compatibili con MacOS. Questo dettaglio contribuisce di gran lunga all’intera esperienza lavorativa.

Dovete essere pronti a pagare almeno 1500 euro per la versione con Core i5.

Cosa bisogna cercare in un PC per Smart Working?

La preferenza di ogni IT ? Non un hardware potente, ma stabile.

Una buona Webcam è necessaria, così come la portabilità (ovvero un prodotto leggero) che preveda la comodità di trasportare facilmente il dispositivo, fra casa e lavoro.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print