Mercato smartphone: cosa ci aspetta

La pandemia di Covid-19 non ha risparmiato neanche il mercato smartphone.

Il mondo della telefonia mobile ha subito un colpo con il Mobile World Congress, l’happening di riferimento per il mondo della telefonia mobile, annullato per la prima volta da quando è iniziato nel 2006 e già rinviato a giugno 2021.

Di conseguenza anche molti produttori di cellulari e smartphone hanno dovuto rielaborare completamente le loro strategie di lancio di questi ultimi mesi, e per la prossima stagione.

Tuttavia, pur a fronte di una battuta di arresto agli eventi live ed alla presentazioni ufficiali, in questo 2020 non sono mancati interessanti lanci di nuove soluzioni, oltre alle altre previste per il 2021.

Le novità più interessanti riguardano i terminali 5G.

Cominciano ad essere disponibili di pari passo con la diffusione della nuva rete di trasmissione dati.

La connettività 5G super veloce sta per divenire la caratteristica standard in tutti gli smartphone top di gamma, comparendo con crescente frequenza anche sui terminali di fascia media.

Parallelamente migliorano le prestazioni di schermi, fondamentali per i gamers più incalliti, e fotocamere che incrementano megapixel e sensori extra arrivando a livelli senza precedenti.

Stanno avanzano anche i design pieghevoli che scendono di prezzo diventando anche più durevoli grazie al miglioramento continuo delle prestazioni delle batterie. Il 2020 ha portato anche migliorìe del software, con il rilascio di Android 11 e iOS 14.

I migliori smartphone in uscita nel 2020/2021

Nuove proposte sono sulla rampa di lancio da ora e per buona parte del 2021. Ecco, solo alcune, delle uscite in programma nei prossimi mesi, dei nuovi smartphone

Vivo X51

L’X51 va a diventare il top di gamma per Vivo uno dei giganti tecnologici cinesi presenti anche in Europa occidentale, che sarà in vendita da fine ottobre per la cifra piuttosto elevata di 800 euro.

L’X51 monta un processore Snapdragon 765G, un display AMOLED curvo a 90Hz ma la principale novità del telefono è data da un sistema di telecamere che include un giunto cardanico in miniatura per stabilizzare video e scatti in condizioni di scarsa illuminazione a lunga esposizione. Ovviamente il tutto rigorosamente pronto per la tecnologia 5G

Apple iPhone 12 Mini e 12 Pro Max

L’aggiornamento annuale per l’iPhone di Apple è pronto e arriverà ufficialmente a metà novembre. I preordini si aprono il 6 novembre e le prime consegne dovrebbero avvenire intorno al 13 dello stesso mese

Questi nuovi iPhone 12 hanno un nuovo design squadrato, schermi OLED e supporto 5G e processore Bionic A14. LA Apple continua sulla sua strada di non fornire cuffie e alimentatore, una misura rispettosa dell’ambiente che costringerà comunque i fan di Apple a spendere ulteriori soldi per il caricabatterie.

Il 12 Mini è essenzialmente lo stesso del normale iPhone 12, ma mini. Ha all’incirca le stesse dimensioni del nuovo iPhone SE e un centinaio di euro in meno rispetto allo standard 12.

Invece il 12 Pro Max è l’enorme modello top di gamma, con uno schermo enorme e un set di telecamere ancora migliore del 12 Pro.

Huawei Mate 40 Pro

Huawei, l’altro gigante cinese, non sta certo in finestra guardare e amplia la serie Mate con il Mate 40 40, il Mate 40 Pro e Mate 40 Pro+, di questi però solo il Pro dovrebbe essere quello disponibile in Europa.

Questo modello monta un display AMOLED curvo a 90 Hz; il nuovissimo processore Kirin 9000 e ricarica rapida da 66 W supportata anche dalla ricarica rapida wireless da 50 W.

Huawei ha deciso anche di includere un sistema di telecamere di altissimo livello, con un ampio sensore da 50 MP, una cine cam ultrawide e due obiettivi zoom, con un altro paio di obiettivi sul davanti.

Come sempre, lo svantaggio quando si parla di questa casa cinese, è l’assenza di supporto per le app di Google. L’ecosistema di app di Huawei sta migliorando sempre di più, ma c’è ancora molta strada da fare per recuperare il ritardo.

Samsung Galaxy Note 20 FE

Il recente annuncio del Samsung Galaxy S20 FE (in vendita dal 2 ottobre) ha portato molti a credere che anche un Samsung Galaxy Note 20 FE potrebbe essere in arrivo, forse al posto di un Galaxy Note 20 Lite. Se fosse vero, potrebbe arrivare in qualsiasi momento nel quarto trimestre del 2020.

Le indiscrezioni già raccontano di un display AMOLED da 6,7 pollici e di un processore Exynos 8250 ma alcune specifiche di memoria e memoria core leggermente ridotte rispetto allo standard Note 20.

È probabile che includa anche un custodia in plastica per ridurre ulteriormente il prezzo e alcuni downgrade della fotocamera.

Xiaomi Mi 11

Xiaomi sta ottenendo sempre più estimatori tra i consumatori europei e di tutto il mondo, è logico che ogni nuova creatura di questo azienda sia oggetto di chiacchiericcio e spiate prima del suo effettivo lancio sul mercato.

La maggior parte dei discorsi su Mi 11 sono attualmente speculazioni, quasi interamente basate su alcuni rendering che girano in rete e che sollevano dei dubbi. Tuttavia, una caratteristica quasi scontata è l’inclusione del nuovissimo chip Snapdragon 875.

Altre voci includono il passaggio ai display di fascia superiore forniti da Samsung da 6,9 pollici e una fotocamera selfie sotto il display da 32Mp. Cosa c’è di vero non si sa ancora ma di sicuro tutto il brusio che si sta creando su questo nuovo modello non farà altro che aumentare la curiosità su questo device. Il suo lancio pare previsto nel primo quadrimestre del 2021.

Il ritorno di BlackBerry

È l’araba fenice del mondo delle telecomunicazioni! Hai letto bene: BlackBerry pare sia resuscitata e si stia preparando per il ritorno sul mercato. Ad agosto, la società americana Onward Mobility ha concesso in licenza il nome BlackBerry e ha annunciato che lavorerà per rilasciare un nuovo dispositivo BlackBerry nella prima metà del 2021.

Secondo Onward Mobility, il nuovo BlackBerry avrà funzionalità di rete 5G e una tastiera fisica ovvero ricalcherà il classico aspetto dei telefoni che hanno reso famoso questo marchio negli anni passati.

Sarà un telefono con un sistema operativo Android e funzionalità 5G mentre il resto sono solo supposizioni vista l’assenza di altre info nel comunicato ufficiale di concessione dell’uso del marchio.

Insomma, nonostante virus, pandemie e lockdown vari il settore della telefonia continua a stupire gli appassionati veri ed i semplici consumatori con telefoni che diventano sempre di più strumenti per giocare, per fare foto e video adi alta qualità oltre che scaricare decine di app per le più svariate funzioni. Ah, sì certo, poi fanno anche le care vecchie telefonate…


Leggi anche :

PC e smartphone sempre carichi : i power bank


Smartphone pieghevoli: ecco i prodotti in vendita in Italia