Vendere spazi pubblicitari del sito : ecco come

Internet può divenire una fonte costante di guadagno se si segue una determinata strategia e non ci si affida all’improvvisazione. Numerose possibilità possono delinearsi per chi ha deciso di investire sul web. Una di queste è la realizzazione di un sito dal quale generare dei ricavi attraverso la vendita di spazi pubblicitari.

La pubblicità on line infatti è in costante crescita.  Tutti i dati sono li a dimostrarlo, e i tempi sono maturi per investire con attenzione e seguendo una strategia precisa.

La pubblicità online è fra i metodi migliori per monetizzare un sito.

È necessario però un cospicuo volume di visite per attrarre gli inserzionisti e generare introiti. Bisogna investire tempo e competenze nella creazione di contenuti per intercettare il pubblico e ottenere maggiore visibilità.

Ci sono diversi strumenti per guadagnare sul web, ma il punto di partenza è il lavoro che si dedica al progetto. Più si dedica tempo alla propria attività, in particolare ai contenuti che si pubblicano, maggiori saranno le entrate.

Vediamo quali sono le migliori possibilità per ottenere dei ricavi grazie alla vendita dei spazi pubblicitari online.

La soluzione più diffusa è il caro vecchio banner.

Ebbene si, non è affatto defunto come molti erroneamente credono. Il display advertising è più vivo che mai e ancora oggi è la scelta preferibile per monetizzare il proprio dominio su internet. I banner funzionano eccome, e sono disponibili in diversi formati per attirare l’attenzione dei visitatori della pagina web.

Occorrono pochi minuti per impostarli e iniziare a guadagnare attraverso i market place.

Il più conosciuto di tutti è Google Ads.

Esistono numerose alternative al più famoso e utilizzato (Google Ads) e offrono la possibilità di personalizzare il proprio annuncio o scegliere il prezzo per il servizio offerto. Uno fra questi è Amazon associates che trattiene una commissione per ogni acquisto effettuato mentre Infolinks consente di inserire annunci tramite dei link inseriti nei contenuti.

Buysellads invece è una piattaforma dove si possono comprare o cedere spazi pubblicitari con un prezzo fisso per banner e una commisione del 25%.

Altri marketplace che possono fare al caso tuo sono Yahoo Bing contextual ads, Coobis, Awim, Pay Ads, Bidvertiser, Chitika, Criteo, Ligatus e Wordads.

Tutti i marketplace citati richiedono un numero minimo di visualizzazioni come requisito principale.

Per generare traffico è fondamentale il content marketing.

Proporre costantemente dei contenuti per attirare visite e stimolare delle reazioni. I parametri più considerati per l’advertising online sono il CPM ( costo per mille impressions), il CPC ( costo per click ) e il CPL ( costo per lead ).

In pratica un sito per vendere i propri spazi pubblicitari deve avere :

  • buoni volumi di traffico
  • contenuti di valore
  • una buona dose di autorevolezza o brand awareness.

Inoltre è indispensabile possedere la partita iva e un codice attività da collegare a quella svolta online.

Gli altri spazi che possono essere commercializzati sono gli articoli e i formati expansive o ad alto impatto.

La pubblicità infine può essere proposta nei formati standard integrati, speciali, flottanti e rising stars per banner, testate e skyscraper.

Esistono delle alternative ai circuiti pubblicitari? Se ti stai chiedendo se esiste un metodo differente dal marketplace per generare dei profitti, la risposta è si.

Partiamo dalla più classica delle soluzioni.

La vendita diretta degli spazi pubblicitari.

vendere spazi pubblicitari

È la strategia ideale per i siti che hanno un costante flusso di traffico e sono un punto di riferimento nel proprio settore.

Per guadagnare con l’advertising bisogna contattare direttamente le aziende o creare degli annunci per attirare le società da coinvolgere nel progetto.

Affidarsi alle concessionarie di pubblicità.

Altro strumento della vendita diretta è lasciar fare alle agenzie. Queste fanno da tramite con gli inserzionisti e l’intermediazione ha chiaramente un costo, ma può far ottenere dei risultati in minor tempo sollevando dall’onere di dover provvedere autonomamente alla ricerca dei clienti inserzionisti.

Le più note Agenzie pubblicitarie on line in Italia sono:

Fra le soluzioni italiane che troviamo on line, da reputarsi interessanti anche :

Un soluzione ulteriore per garantire al tuo sito un’entrata economica è l’affiliazione con i siti di shopping online come il celebre Amazon. Con questa modalità puoi inserire dei link che rimandano all’ecommerce e per ogni vendita eseguita grazie al link, si ha diritto ad una percentuale prestabilita, a seconda della categoria merceologica.

Un sito può trasformare una semplice passione in una vera e propria attività se si dedicano al progetto costanza, competenza e professionalità.

La vendita di spazi pubblicitari garantisce un ritorno economico che può variare e divenire sempre più consistente, proporzionalmente al traffico generato.

Non illudiamoci però di diventare ricchi solo perché abbiamo un buon nome a dominio. E’ necessario  lavorare duramente e con costanza per conquistare una nicchia, ottenere visibilità e trarre dei profitti.


 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print